La Foresta viene aperta nell’anno 1974, periodo in cui Montisola, la perla del Sebino, non è ancora divenuta meta turistica per eccellenza del lago d’Iseo.

Il ristorante si trova sulla strada panoramica che collega il paese di Peschiera Maraglio al piccolo paesino di Sensole e dove, camminando fra gli ulivi, si ammira la bellezza solitaria dell’isolotto di San Paolo.

Proprio qui, in questa mescolanza di natura selvaggia e profumi del lago, nascono i fratelli Novali che danno origine ad un ristorante ormai conosciuto e rinomato.

Sandro, il più anziano dei due, è uno degli ultimi pescatori del Lago d’Iseo e con la sua tipica imbarcazione chiamata “naet”, lavora calando la sua rete nel lago e rifornisce col pescato del giorno la cucina della Foresta.

A Montisola la pesca è da sempre il legame che unisce l’uomo al lago, la tipicità delle “sardine secche”, antico metodo di conservazione del pesce, ne è un esempio.

Silvano, da sempre patron del ristorante, si forma in gioventù lavorando sulle navi da crociera transatlantiche nei loro anni d’oro, è da lì che parte la sua riflessione sul turismo e sulla sua isola, seguita dalla passione per la cucina ricercata ma dal sapore antico.

Ovviamente al loro fianco ci sono da sempre le consorti, Vilma ed Antonia, l’una a creare ricette ambiziose in cucina con Silvano, l’altra a seguire il rapporto diretto con i clienti gestendo la sala da pranzo.

Oggi, dopo quasi quarant’anni, assistiamo al primo cambio generazionale nella storia della Foresta, dove Nicola, il giovane figlio di Sandro ed Antonia, da poco inserito a pieno titolo nello staff del ristorante, si appresta pian piano a farne le veci.

giorno di chiusura Mercoledì, aperto da marzo al 20 dicembre (si consiglia la prenotazione).

piatti tipici di pesce di lago, menù personalizzati, speciale pacchetti week end.


N. Camere

N. Posti letto
  • Accettiamo carta di credito/bancomat

CONTATTI